Agriturismi: i numeri dell’Italia, regione per regione

Il maggior numero di aziende agrituristiche si concentra in Toscana e nella provincia autonoma di Bolzano,  ma in Puglia e in Sicilia si trovano le aziende piu’ grandi

WhatsApp Share

 

Contatto con la natura, quiete, buon cibo e prezzi modici: gli agriturismi hanno conquistato i turisti italiani e non. Questa attività ricettiva, esercitata dagli imprenditori agricoli attraverso l’utilizzazione della propria azienda,  sembra offrire tutto quello che si desidera in una vacanza e sono l’ideale per un soggiorno breve e dedicato al relax.

Negli ultimi anni gli agriturismi si sono moltiplicati, offrendo ai turisti la possibilità di soggiornare in qualsiasi parte dell’Italia. Ma quanti sono gli agriturismi sulla nostra Penisola? Secondo i dati Istat aggiornati al 31 dicembre 2011, sono oltre 20 mila e più di un terzo è gestite da donne.

La concentrazione maggiore di agriturismi si ha al Centro-Nord. È la Toscana la regione con più strutture ricettive di questo tipo, ma ecco un elenco dettagliato regione per regione:

Italia: 20.413

Piemonte: 1.110, di cui il 40,5% gestito da donne

Valle d’Aosta:  52, di cui il 57,7% gestito da donne

Liguria: 478, di cui il 51,5% gestito da donne

Lombardia: 1.361, di cui il 35,9% gestito da donne

Trentino-Alto Adige: 3.366, di cui il 13,4% gestito da donne

Bolzano:  2.998, di cui il 12,4% gestito da donne

Trento: 368, di cui il 21,2% gestito da donne

Veneto:  1.338, di cui il 29,0% gestito da donne

Friuli-Venezia Giulia: 566, di cui il 29,9% gestito da donne

Emilia-Romagna: 1.030, di cui il 40,0% gestito da donne

Toscana:  4.125, di cui il 41,0% gestito da donne

Umbria: 1.213, di cui il 46,3% gestito da donne

Marche: 786, di cui il 43,9% gestito da donne

Lazio:  811, di cui il 45,3% gestito da donne

Abruzzo: 730, di cui il 45,8% gestito da donne

Molise: 93, di cui il 46,2% gestito da donne

Campania: 831, di cui il 46,6% gestito da donne

Puglia: 366, di cui il 36,1% gestito da donne

Basilicata: 131, di cui il 50,4% gestito da donne

Calabria: 609, di cui il 37,4% gestito da donne

Sicilia: 589, di cui il 34,5% gestito da donne

Sardegna: 828, di cui il 34,1% gestito da donne

 

Come è possibile notare, a fine 2011, il 20,2% degli agriturismi italiani è concentrato in Toscana; seguono la provincia autonoma di Bolzano, con 14,7% e la Lombardia, con 6,7%. Ma sono in Puglia e in Sicilia le aziende agrituristiche più grandi, con un maggior numero di posti letto. 

(gc)