Share The Meal: la app contro la fame nel mondo

Le app non servono solo a giocare e chattare, possiamo anche aiutare i bimbi delle zone più povere del mondo

WhatsApp Share

Si chiama 'Share The Meal' e tra milioni di app create per giocare o lavorare si distingue perché ha come obiettivo la solidarietà. E parliamo di misure concrete, non di buone intenzioni da diffondere come status sui social network.

Il ragionamento alla base della app è semplice (quanto tragico): sfamare un bambino nelle aree povere del mondo costa 40 centesimi al giorno e al mondo ci sono 20 volte più smartphone che bimbi affamati, quindi perché non utilizzarli per risolvere il problema?

Grazie a Share The Meal è possible fare delle semplici donazioni tramite paypal o carta di credito per combattere la fame nel mondo. Si può selezionare se donare un giorno di pasti (40 cent), una settimana (2.80) o un mese (12). La donazione massima è di 146 euro e garantisce l'alimentazione di un bimbo per un intero anno.

Share The Meal è patrocinata dal World Food Programme delle Nazioni Unite e le nazioni destinatari delle donazioni cambieranno nel corso del tempo.