La pelle elettronica che rende invisibili ai radar

Avremo presto aerei invisibili?

WhatsApp Share

Qualche decennio fa simili tecnologie si pensavano abbinate solo ai supereroi. Ad esempio una seconda pelle che permettesse a un oggetto (o a una persona) di scomparire dagli schermi radar sarebbe stato considerato un superpotere.

Invece ora questa pelle elettronica, elastica e flessibile è realtà grazie ai ricercatori americani dell’Iowa State University. Al suo interno troviamo dispositivi di metallo liquido che manipolano le onde elettromagnetiche rendendo l’oggetto ‘invisibile’ agli occhi del radar.

Il radar infatti invia dei segnali e poi ascolta l'eco che questi segnali generano quando quando vengono riflessi da una superficie. È così che identifica gli oggetti.

Questo materiale innovativo è risultato efficace nell’assorbimento di circa il 75% delle onde elettromagnetiche utilizzate dai radar, normalmente comprese tra 8 a 10 gigahertz.

In futuro si potrebbero creare degli aerei invisibili; è quindi una tecnologia che in campo militare farà gola a molti.

Ma i radar per le api sono ancora utili: alcuni ricercatori hanno dotato delle api di antenne radar per indagare sulle cause della decimazione di questi insetti.