Come sopravvivere alle troppe email? Ecco 5 trucchi

Troppe email? Ecco come gestirle, essere efficienti e risparmiare tempo

WhatsApp Share

Sommersi dalle email, al lavoro o nella vita privata? Divorati dai sensi di colpa per tutte quelle non lette che affollano la vostra casella di posta? Possiamo ridurre il carico e rendere di nuovo utile uno strumento che data la sua semplicità e il costo nullo a volte viene usato in maniera eccessiva da chi abbiamo intorno.

1. Auto-risposta

Quando dobbiamo staccare (è nostro diritto!) impostiamo una risposta automatica che avvisi chi ci cerca che saremo irreperibili per un determinato periodo e che è possibile risentirsi in futuro. Se non sono cose fondamentali aspetteranno.

2. Quando rispondere

Diamoci dei ritmi. Ad esempio la mattina, per mezz'ora. O dopo pranzo. Usiamo del metodo, altrimenti le email continueranno ad interrompere il nostro lavoro e non ci consentiranno di focalizzarci su ciò che stiamo facendo. Avere sempre la mail aperta ci renderà meno produttivi.

3. Cambia la firma in calce

Quando rispondiamo da cellulare spesso c'è una nota in calce che dice che stiamo scrivendo da un dispositivo mobile. E se provassimo a impostarla per tutte le email, pure per quelle che scriviamo da computer? Così ci sentiremo più 'giustificati' a rispondere in maniera concisa e sproneremo i nostri interlocutori a fare altrettanto.

4. L'email di lavoro al lavoro

Diamoci delle regole. Essere ossessionati dal lavoro anche a casa non ci renderà più produttivi, ma solo più ansiosi perché non riusciremo mai a staccare.

5. 'Unsuscribe'

Quante newsletter ricevi? Se non ti interessano guarda in fondo a ogni mail che ricevi e togliti dalla lista. Ci metti un minuto e smetterai di ricevere posta indesiderata.

E non dimentichiamoci che anche le email inquinano. Qualcuno non ci aveva pensato, altri lo immaginavano. Forse, nessuna sapeva che inviare 8 e-mail significa emettere tante emissioni di CO2, quanto percorrendo 1 chilometro in auto.

a.po