Squali che muoiono per il freddo

In Massachusetts, un branco di squali è morto probabilmente a causa di uno shock termico

WhatsApp Share

08 Febbraio 2018

L'inverno è arrivato e, a quanto pare, lo hanno sentito tutti, anche le creature marine. L'Atlantic White Shark Conservancy ha risposto alle richieste per due squali arenati sulle spiagge del Massachusetts e ha detto che, con altissima probabilità, avevano ceduto a causa del freddo.

La metà settentrionale degli Stati Uniti, in effetti, sta combattendo contro un freddo pungente e contro una massa di aria artica che, secondo i meteorologi, potrebbe non allontanarsi da quelle terre molto presto. Questo ha fatto sì che il clima fosse talmente rigido che persino gli squali ne hanno risentito.

L'Atlantic White Shark Conservancy ha condiviso sui propri social network, la chiamata che ha ricevuto per i due arenamenti vicino a Cape Cod, nel Massachusetts, insieme al National Oceanic and Atmospheric Administration Fisheries Service e alla Division of Marine Fisheries del Massachusetts. Quello che hanno riferito è che gli squali erano entrambi maschi e che probabilmente si erano arenati a causa di uno shock da freddo.

A quanto raccontato al New York Times da Greg Skomal, scienziato marino della Division of Marine Fisheries del Massachusetts: «Se c'è aria fredda, si congelano le branchie molto rapidamente. Quei filamenti branchiali sono parecchio sensibili e quindi poi non ci vuole molto tempo per arrivare alla morte dello squalo». 

L'Atlantic White Shark Conservancy, che promuove la conservazione degli squali bianchi dell'Atlantico attraverso la ricerca scientifica e l'educazione, ha raccolto dati morfometrici e campioni di organi e tessuti per analizzarli una volta scongelati. E, soprattutto, ha invitato le persone a riferire qualsiasi cosa strana vedano sulle spiagge di Cape Cod, fornendo un'immagine e una posizione a correlare la loro segnalazione.