Il primo doppio vortice mai avvistato in mare aperto

Gli scienziati hanno individuato un doppio vortice in mare aperto – fenomeno che era sempre stato solo un'ipotesi

WhatsApp Share

Gli scienziati della University of Liverpool hanno osservato un «doppio vortice» nel mondo naturale per la prima volta. Fino ad ora, l'insolito fenomeno della fluidodinamica era stato solo teoricamente immaginato. Mentre i vortici (ovvero gorghi che possono estendersi per centinaia di chilometri in oceano aperto) non sono rari, due vortici collegati a spirale in direzioni opposte non erano mai stati visti prima.

«I vortici oceanici si dirigono quasi sempre verso ovest, ma con l'accoppiamento possono spostarsi verso est e viaggiare dieci volte più velocemente di un normale mulinello, quindi trasportano l'acqua in direzioni insolite attraverso l'oceano», ha detto Chris Hughes, responsabile dello studio, autore e oceanografo della University of Liverpool.

Questi doppi mulinelli sono stati ipotizzati per decenni, sebbene gli scienziati non avessero mai acquisito prove concrete della loro esistenza. Tutto è cambiato quando Hughes ha iniziato a studiare da vicino le riprese satellitari dell'oceano che circondava l' Australia. Dopo aver indagato, Hughes e il suo team hanno scoperto che i doppi vortici non sono così rari come si pensava: i satelliti avevano registrato immagini del fenomeno per decenni, solo che gli scienziati non avevano saputo come e dove cercarli.

Sebbene ci sia ancora molta ricerca da fare, gli scienziati credono che un doppio vortice possa formarsi o quando due gorghi si scontrano tra loro nell'oceano oppure a causa dell'attrito che colpisce un vortice vicino alla costa. Dopo la formazione, si lancia un vortice subacqueo a forma di U che può resistere fino a sei mesi.

Date le loro dimensioni e la velocità, i doppi mulinelli possono giocare un ruolo molto importante nell'ecologia degli oceani, trasportando, risucchiando, cambiando le condizioni marine. Per questo, è necessario continuare a studiarli.