Cambiamenti climatici: piu’ zone aride e meno ghiacci

A causa dei cambiamenti climatici il mondo cambierà il proprio volto: ci saranno più zone aride e i poli saranno sempre più piccoli

WhatsApp Share

I cambiamenti climatici in atto, a causa del progressivo riscaldamento delle temperature del globo terrestre, modificheranno il volto del nostro pianeta: le zone aride aumenteranno, mentre diminuiranno le regioni dei poli. A lanciare l’allarme è una ricerca pubblicata su Nature Climate Change e condotta da un team di ricerca congiunto della University of Colorado Boulder e la National Oceanic and Atmospheric Administration.

A causa dei cambiamenti climatici così veloci gravi ripercussioni si vranno anche su flora e fauna.  ‘Gli ecosistemi avranno sempre meno tempo per adattarsi - ha spiegato Irina Mahlstein, a capo del team - perché un cambiamento nella vegetazione è percepito come 'reale' da una specie vivente molto più della differenza di un centimetro di precipitazioni annuì.

Gli studi sui cambiamenti climatici sono numerosi, ma questo è il primo a prendere in considerazione la velocità degli spostamenti delle attuali 30 zone climatiche terrestri (tra cui la tundra, la zona monsonica equatoriale, i deserti) definite in base agli annuali cicli di temperatura, alle precipitazioni, all'ecosistema.  Secondo uno degli scenari elaborati con modelli simulati che coprono un arco di tempo che va dal 1900 al 2098, prima della fine del secolo i poli si restringeranno e le regioni aride si espanderanno.