Guarire cancro con le bacche dell'albero Blushwood?

Grazie alle bacche dell'albero Blushwood sarà possibile guarire dal cancro alla testa, al collo e dai melanomi

WhatsApp Share

 

Guarire dal cancro grazie alle bacche dell'albero detto Blushwood (Hylandia dockrillii, della famiglia euforbiacee). A suggerirlo è uno studio di otto anni del  Queensland  Institute  of  Medical  Research (QIMR), che sostiene che grazie a queste bacche è possibile uccidere  cancri della testa e del collo, oltre che melanomi. 

Un vero e proprio miracolo, quello annunciato: secondo lo studio guidato dal farmacologo Glen Boyle, una singola iniezione del farmaco sperimentale derivato dalla bacca, EBC-46, ha portato al rapido degrado di tumori in una gamma di modelli di tumori umani. I ricercatori hanno utilizzato il ‘siero’ su 300 animali, fra cui gatti, cani e cavalli. Nel 75% dei casi il tumore è scomparso e non è ritornato.

‘Nella maggior parte dei casi un trattamento con singola iniezione ha causato la perdita di sopravvivenza di cellule cancerose entro quattro ore, e in seguito ha distrutto i tumori’, scrive Boyle sul sito del QIMR. ‘Il composto agisce essenzialmente in tre maniere: uccide le cellule direttamente, fa scattare una risposta cellulare che taglia l'afflusso di sangue al tumore, e inoltre attiva il sistema immunitario dell'organismo per fare pulizia dei residui’, aggiunge.

Il farmaco potrà essere utilizzato anche per gli umani, ma solo per tumori accessibili con iniezione diretta e non è efficace contro cancri metastatici. L’utilizzo delle bacche potrà essere un'opzione aggiuntiva di trattamento, piuttosto che sostituire la chemioterapia o la chirurgia.