Misteriose nuvole di idrogeno nello spazio

Una mappa ci aiuta a comprendere meglio il fenomeno di queste massive nubi di idrogeno che viaggiano nell'universo

WhatsApp Share

11 Gennaio 2018

Nell'alone della Via Lattea ci sono nuvole misteriose che ronzano ad alta velocità e forse, adesso, si è trovata finalmente una chiave che ci aiuterà a capirle. Usando i telescopi, infatti, uno scienziato ha creato una mappa dettagliata di queste nuvole, rivelando grumi, rami e filamenti che non erano mai stati visti e raccontati prima.

È stato l'astronomo Dr. Tobais Westmeier del polo della University of Western Australia dell'International Center for Radio Astronomy Research a creare la mappatura di questi fenomeni spaziali, rivelando tutta una serie di caratteristiche che ci aiuteranno ad analizzarli meglio. Innanzitutto si tratta di enormi nuvole di idrogeno, enormi non tanto per dire, visto che alcune hanno 80.000 anni luce di diametro e milioni di volte la massa del sole. In secondo luogo, queste nubi si muovono incredibilmente veloci, tra i 70 e i 90 chilometri al secondo. E, infine, coprono fino al 13% del cielo.

La mappatura sarà molto importante per gli studi che riguardano questa materia. Finora, infatti, gli scienziati che si sono occupati del fenomeno non hanno saputo dire da dove provenissero queste nuvole – alcuni suggeriscono che potrebbero essere materiali residui della formazione della galassia, oppure materiali che in qualche modo ci cadono dentro, o anche sostanze provenienti dall'interazione con le due vicine Grande e Piccola Nube di Magellano – ma, di fatto, non c'è nessuna sicurezza in merito.

Il Dr. Westmeier ha fatto in modo di rendere la mappa disponibile per tutti, in modo che chiunque possa studiarla, continuare ad imparare e scoprire il possibile su queste incredibili formazioni di idrogeno che scorrazzano in giro per l'universo.