Arriva lo scooter sharing. La mobilità è condivisa

A Milano si condivide anche lo scooter, non solo bici e auto

WhatsApp Share

 

Non solo bike e car sharing, a Milano si condivide anche lo scooter: sta per debuttare il un nuovo servizio di scooter sharing erogato daEnjoy, la società di ENI che a Milano fornisce già un servizio di car sharing. Gli scooter (Piaggio MP3) saranno, inizialmente, 150 e copriranno il 90% dell’area urbana. Per poterli guidare è necessaria la patente B.

Oltre all'ambiente, Eni guarda anche alla sicurezza: gli scooter saranno anche dotati di casco, che saranno due e di taglie differenti e verranno forniti con delle cuffie monouso. Non solo. Gli scooter sono dotati i un sistema frenante anti bloccaggio ABS e del sistema di controllo di trazione elettronico ASR che migliora la sicurezza sull’asfalto bagnato e sul manto stradale poco aderente.

Chi non conosce la città, potrà sfruttare il navigatore satellitare del mezzo di trasporto.

Per quanto riguarda i costi del servizio, il noleggio degli scooter dovrebbe aggirarsi tra i 25 e i 30 centesimi al minuto. Come avvenuto per le auto condivise, Enjoy applicherà tariffe differenti basate sul numero di chilometri percorsi.

 

gc