A-bike Electric: come cambiare il concetto di bici elettrica

Su Kickstarter viene presentata come la bicicletta più leggera e compatta al mondo ed è subito successo

WhatsApp Share

 

Una bicicletta elettrica che si chiude in 10 secondi e pesa 12 chili: sono questi i numeri della A-bike Electric, la bici nata dall'idea dell'inventore britannico Sir Clive Sinclair -in collaborazione con il product designer Alex Kalogroulis. A due settimane dall'inizio della campagna di crowdfunding su Kickstarter, il team di Londra che ha preso quell'idea e l'ha fatta diventare reale (rendendo la bici elettrica e quindi più facile da guidare) ha visto praticamente doppiarsi il suo obiettivo iniziale: a 13 giorni dalla fine della raccolta fondi, la richiesta di finanziamento di 40.000 sterline è stata più che superata, visto che in questo momento i sostenitori hanno già versato 79.000 sterline.

Oltre al design telescopico che permette a questa bici di essere riposta in pochissimo spazio con pochissimi gesti, il motore brushless e una batteria a 24V concedono a chi la guida un'autonomia massima di 25 km. Inoltre, la scelta di materiali come l'alluminio aeronautico e i polimeri rinforzati con vetro ad alta resistenza fanno sì che la bici possa essere trasportata con facilità e, a differenza di altri bici elettriche, non c'è bisogno di registrazione, assicurazione o licenza perché la A-bike è classificato come un Pedelec (bicicletta con pedalata assistita da un motore elettrico a bassa potenza).

Da quando, nel 2006, è stata introdotta sul mercato sono state fatte delle modifiche al modello originale perché le persone si lamentavano del sellino scomodo e dell'instabilità causata dalle ruote troppo piccole. Sul Kickstarter, i promotori dicono di essere pronti a iniziare la produzione della bici più raffinata che potevano creare e, visto il successo del crowdfunding, le persone non vedono davvero l'ora di poterla comprare.

 

E.C.