La supercar elettrica di lusso

Lamborghini e MIT hanno progettato una macchina elettrica capace di ripararsi da sola

WhatsApp Share

14 Dicembre 2017

Potrebbe essere davvero l'auto dei sogni di tutti questo nuovo modello che la Lamborghini () ha prodotto grazie alla collaborazione con il MIT. Si tratta di un'automobile futuristica semi-autonoma tanto sexy quanto ecologica. Come ci si potrebbe aspettare, Terzo Millennio – così si chiama la macchina elettrica – sembra esattamente una supercar Lamborghini, ma non è solo il design a caratterizzarla in modo da farla diventare l'auto dei nostri sogni, il punto è che il suo corpo in fibra di carbonio immagazzina energia ed è quindi capace di prendersi cura di se stessa.

Lamborghini e il MIT hanno cercato di sviluppare una supercar per la generazione dopo la prossima che si concentra su cinque punti distinti: energia, materiali, stoccaggio, propulsione, design ed emozione. Terzo Millennio ha quattro motori elettrici: uno su ogni ruota. Questo consente una maggiore libertà nel design, poiché tutte le parti relative al motore sono nascoste nei pozzetti delle ruote. Inoltre, piuttosto che fare affidamento su batterie standard, il veicolo è alimentato da supercondensatori.
Grazie a una nuova tecnologia si può monitorare la struttura in fibra di carbonio della vettura e impedire ad una piccola fessura (per esempio) di allargarsi e alterare la carica del veicolo – è questa la parte che i ricercatori del MIT chiamano processo «autoriparante».

Terzo Millennio è anche progettata per essere semi-autonoma, quindi aiuta l'automobilista a diventare più abile nella gestione del veicolo e nella navigazione stradale. Tecnicamente, potrebbe portare in giro un passeggero, ma il veicolo considera l'autonomia totale un mezzo per un fine non il fine stesso