Incentivi auto elettriche 2014: i finanziamenti arrivano dai veicoli inquinanti

Gli incentivi per l’ acquisto delle auto elettriche, nel 2014, troveranno copertura in una tassazione extra sui veicoli inquinanti

WhatsApp Share

 

Anche per il 2014, come si sa da tempo, sono previsti i finanziamenti per l’acquisto di auto elettriche o in generale per l’acquisto di auto a basse emissioni, che siano ibride, gpl o a metano. Lo stato, per il prossimo anno, metterà a disposizione 45 milioni: gli incentivi per l’auto elettrica sono i più robusti: si parla di 5000 euro per i veicoli fino 50g/m di emissioni, di 4000 euro per i veicoli da 51 a 95 g/km e di 2000 euro per i veicoli da 96 a 120 g/km. 

Ma c’è qualcosa di nuovo rispetto agli anni precedenti: gli incentivi per l’acquisto dell’auto elettrica saranno finanziati e coperti da una tassazione extra per i modelli di veicoli con emissioni superiori rispetto all’indicatore stabilito. Ad annunciare il nuovo sistema di incentivazione è il ministro Flavio Zanonato, che introduce il regime bonus-malus, concetto finora sconosciuto agli automobilisti italiani ma ben noto da alcuni mesi in Francia.

 

Il regime per finanziare l'acquisto delle auto elettriche utilizzato in Francia ha riscosso grande successo: in pochi mesi gli acquisti si sono rivolti a modelli di auto green, ma ha anche portato ad uno squilibrio del sistema. Il numero di auto inquinanti è diminuito notevolmente, provocando un ammanco di denaro e privando nella sostanza di ogni copertura lo stesso meccanismo di incentivazione.

gc

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy