Cina: nel 2019 il 10% delle auto sarà "green" per legge

Il piano del gigante asiatico per una mobilità più sostenibile

WhatsApp Share

La Cina ha un piano per le auto verdi: raggiungere entro il 2019 il 10% di vetture “green”. È il parametro che i produttori dovranno rispettare sulle vendite annue. L’elettrico e l’ibrido dovranno poi salire al 12% nel 2020. Non sono previsioni astratte, ma annunci del ministero cinese dell'Industria e della Tecnologia.

Queste nuove regole verranno applicate alle industrie che producono o importano più di 30.000 auto tradizionali all’anno. Le industrie possono anche ritardare rispetto al piano, ma saranno costrette ad acquistare crediti dalle società più virtuose o a pagare delle multe.

La notizia è rilevante perché il gigante asiatico è il primo mercato dell’auto al mondo. Sul lungo periodo deve investire in energia verde anche per ridurre il gap tecnologico che lo separa da altri paesi e per porre un freno all’inquinamento che è un problema sempre più sentito.

L’obiettivo, per il 2025, è che almeno un’auto cinese ogni cinque sia “verde”.