Auto: Italia seconda in Europa per basse emissioni di CO2

Le nuove auto immatricolate in Italia sono tra le più 'verdi' d'Europa; anche grazie alla ridotta cilindrata

WhatsApp Share

L'Italia è al secondo posto in Europa nella classifica dei più bassi livelli di emissione di C02 delle auto immatricolate nel 2015.

In nuovo parco auto presente nella penisola si dimostra il secondo più virtuoso a livello continentale con 115,1 grammi di emissioni di anidride carbonica per km percorso.
Al primo posto della classifica troviamo la Francia: (111,3 gCO2/km); poi arriva la Spagna (116,2). Quarto posto per il Regno Unito e quinto per la Germania.
I dati sono stati elaborati dall'Osservatorio Autopromotec (struttura di ricerca di Autopromotec, rassegna espositiva internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico), sulla base di dati Unrae ed European Environment Agency (Eea).

Una delle ragioni delle basse emissioni italiane è il fatto che nel nostro paese, lo scorso anno, si sono immatricolate auto di cilindrata relativamente ridotta. La media della nuove auto italiane è 1476 cc, mentre la media europea è 1604 cc.
Ovviamente le auto di minor cilindrata hanno anche un minor consumo specifico e quindi minori emissioni di CO2.

Se guardiamo ai dati degli ultimi 10 anni sulla riduzione del livello medio di emissioni di CO2 delle auto di nuova immatricolazione, troviamo in testa alla classifica dei virtuosi il Rego Unito (-27,3%), seguito da Francia (-25,7%) e Germania (-25,4%). Il nostro paese è quinto (-21,8%) dopo la Spagna (-25,3%).

E nel futuro, grazie ad auto elettriche e auto ibride, ci aspettiamo che le emissioni continuino a diminuire.

State pensando di passare all'elettrica? Stanno uscendo modelli molto interessanti, ma rimangono alcune perplessità. Ecco i pro e i contro dell'auto elettrica.