Arriva in commercio l’auto ibrida con i pannelli fotovoltaici sul tetto

L'auto plug-in hybrid rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico

WhatsApp Share

Arriva sul mercato un auto ibrida che è più ecosostenibile grazie ai pannelli solari posizionati sul tetto. Possono contribuire alla ricarica della batteria e rendere più indipendente chi la possiede.

Si tratta della Toyota Prius PHV; monta dei "Moduli Fotovoltaici HIT™ per Automobile" di produzione Panasonic. Il modello è definito plug-in hybrid (PHV) perchè rappresenta l’evoluzione dal sistema hybrid verso un veicolo sempre più elettrico.


Ecco tutto quello che serve sapere sulle auto ibride: 5 domande (e risposte) comuni.

Questi pannelli solari hanno una struttura unica che combina un substrato di silicio cristallino e un film di silicio amorfo e presentano un'elevata efficienza di conversione oltre a caratteristiche di temperatura eccellenti. Le celle solari automobilistiche convenzionali possono produrre fino a diverse decine di watt e sono state utilizzate solo per la carica ausiliaria di batterie da 12 V e fonti di alimentazione di ventilazione per vetture parcheggiate. Oggi però, grazie alle celle solari Panasonic è possibile ottenere una elevata produttività (circa 180 W) in un'area limitata sul tetto dell'auto, consentendo la ricarica delle batterie agli ioni di litio e delle batterie da 12 V, con conseguente possibilità di prolungare la distanza di corsa di un veicolo e aumentare l'economia di combustibile.