La Notte europea dei ricercatori: l’evento dedicato alla ricerca scientifica più importante d'Europa

Il 29 settembre La notte europea dei ricercatori coinvolgerà 340 città europee in 27 stati e più di 17.500 ricercatori

WhatsApp Share

Dal 23 al 30 settembre si terrà la Settimana della scienza: eventi, aperitivi scientifici, incontri con i ricercatori, conferenze e visite nei più autorevoli centri di ricerca italiani aperti al grande pubblico e alle scuole di ogni ordine e grado.

L’appuntamento precede un altro importante evento, la Notte europea dei ricercatori, prevista il 29 settembre. È la più importante manifestazione europea di comunicazione scientifica. Coinvolge 340 città europee in 27 stati e più di 17.500 ricercatori. (Il programma completo delle iniziative)

L'obiettivo è di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante.
Gli eventi comprendono esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e concerti.

In questa edizione si ritorna a parlare di “Made in Science”. La scienza come “marchio di fabbrica”, una garanzia di eccellenza della ricerca che migliora la vita quotidiana di tutti, simbolo della qualità e prestigio per il nostro Paese. Come il Made in Italy è il simbolo del nostro Paese, “Made in Science” sarà l’immagine con la quale le migliaia di ricercatori partecipanti comunicheranno alla società i valori della scienza.

Bari, Cagliari, Carbonia, Cassino, Catania, Cave, Cosenza, Ferrara, Frascati, Frosinone, Gorga, Isnello, Lecce, Milano, Monte Porzio Catone, Napoli, Palermo, Parma, Pavia, Roma, Sassari, Trieste e Viterbo saranno protagoniste indiscusse di questa lunga notte di eventi scientifici ad alto tasso di spettacolarità e coinvolgimento del pubblico con migliaia di ricercatori coinvolti.