Swansea Bay: il mare come fornitore di energia

In Galles, via libera alla prima laguna al mondo che sfrutterà l'energia delle maree per produrre elettricità pulita

WhatsApp Share

 

Prende ufficialmente il via il progetto Swansea Bay e quindi l'inizio della joint venture tra Natural Power e Tidal Lagoon PowerUtilizzando il movimento quotidiano prevedibile delle maree sulle coste della laguna, Swansea Bay fornirà energia elettrica pulita e di produzione propria per 14 ore al giorno da una fonte rinnovabile, per un tempo totale previsto di 120 anni; il sostegno del governo sarà richiesto solo per un periodo iniziale di 35 anni -meno di un terzo della durata del progetto. Quando sarà completamente costruito, l'impianto avrà una capacità installata di 320 MW, che è abbastanza per alimentare 155.000 abitazioni.

Swansea Bay, oltre a ridurre le emissioni di carbonio di 236.000 tonnellate su base annua, potrebbe diventare il calcio d'inizio per la nascita di un “nuovo settore industriale in Gran Bretagna, che porterà nel mondo questa innovativa tecnologia ultra-moderna”, come ha affermato Maf Smith, il vice direttore della RenewalbeUK. 

In tutto il Regno Unito, sono stati individuati sei potenziali altri luoghi che potrebbero sfruttare questa tecnologia: l'ascesa e la caduta delle onde di queste maree potrebbero fornire fino all'8% di elettricità al Regno Unito e aggiungere un cumulativo di 27 miliardi di sterline al PIL del paese entro il 2027: una massiccia spinta economica fatta di nuovi posti di lavoro, sviluppo economico e opportunità di turismo per la regione al centro del progetto.

 

E.C.