Rinnovabili: sale a 53 il numero delle aziende firmatarie del Re100

Anche Coca Cola, BMW e altri nomi importanti tra le aziende che si impegnano a raggiungere l'obiettivo di utilizzare il 100% dell'energia da fonti rinnovabili

WhatsApp Share

 Durante la Settimana del Clima di New York, l'anno scorso, le organizzazioni The Climate Group e CDP (Carbon Disclosure Project) hanno lanciato il progetto Re100: un'iniziativa globale che ha l'obiettivo di raccogliere sotto il suo nome, entro il 2020, 100 aziende che si impegnando a reperire tutto il loro fabbisogno energetico quotidiano da fonti pulite.

Nel corso di quest'anno, molte aziende hanno aderito al progetto, arrivando a un totale di 53, nelle ultime settimane, con annessioni come Coca Cola Enterprises, BMW Group, International Flavors & Fragrances Inc. (IFF), Nordea, Pearson, ma anche leader mondiali ITC, tra cui Microsoft, Adobe e Google.

Si stima che quando questo gruppo di 53 società arriverà al 100% di alimentazione energetica verde, si creerà una domanda di 90.1 TWh di elettricità da fonti rinnovabili: si tratta di circa lo 0,4% dell'elettricità globale e l'1% dell'energia elettrica utilizzata dall'industria; si potrebbero risparmiare  circa 56 Mt di CO2  ogni anno – che, a quanto affermano le società promotrici di Re100, sono pari al totale delle emissioni del Marocco.

The Climate Group e CDP hanno anche stimato che se 1000 delle aziende più influenti al mondo decidessero di aderire, si potrebbe arrivare a risparmiare circa 1080 Mt di CO2 ogni anno – praticamente il 3,4% del totale delle emissioni globali, più delle emissioni di tutto il continente africano – e la domanda di energia elettrica da fonti rinnovabili arriverebbe a circa 1.700 TWh – che  rappresentano quasi un decimo di tutta l'elettricità utilizzata in tutto il mondo.

La speranza è che i numeri continuino a crescere, che sempre più aziende si sentano incoraggiate ad aderire a questo progetto, in modo da arrivare a percentuali consistenti di riduzione delle emissioni di anidride carbonica, mantenendo l'aumento della temperatura globale al di sotto di due gradi e contribuendo alla crescita di un fiorente mercato delle energie rinnovabili.

EC