Pewec: l'energia arriva dalle onde del mare

Pewec è un sistema, progettato da Enea, in grado di produrre energia elettrica sfruttando l'oscillazione dello scafo per effetto delle onde

WhatsApp Share

 

 

Si chiama Pewec (Pendulum Wave Energy Converter), è stata creata dall'Enea e promette energia pulita, grazie alle onde del mare. Pewec, in mostra oggi davanti alla sede romana di Enea, è un sistema galleggiante molto simile a una zattera da posizionare in mare aperto, in grado di produrre energia elettrica sfruttando l'oscillazione dello scafo per effetto delle onde. Si tratta di una valida alternativa alle costose e inquinanti centrali a gasolio che alimentano le piccole isole dell'Italia.

Il prototipo di Pewec pesa 3 tonnellate, misura 3 metri per 2 e nasce dalla collaborazione con il Politecnico di Torino, nell'ambito dell'Accordo di programma tra ministero dello Sviluppo economico ed Enea sulla Ricerca di sistema elettrico.

'Una decina di questi dispositivi possono produrre energia elettrica per un paese di 3.000 abitanti, contribuendo anche a contrastare i fenomeni di erosione attraverso la riduzione dell'energia delle onde che si infrangono sulla costa, senza impattare in maniera significativa su flora e fauna marine', ha commentato Gianmaria Sannino, responsabile del laboratorio Enea di modellistica climatica e impatti.

gc