E se il prossimo prodotto della Apple fosse l'iEnergia?

La società di Cupertino sta generando talmente tanta energia rinnovabile che ha deciso di iniziare a venderla

WhatsApp Share

La Apple, una delle società più conosciute al mondo con i suoi sistemi operativi e tutti i suoi dispositivi iPhone, iPad, iMac, si sta immettendo nel mercato con un prodotto completamente nuovo e inaspettato: l'energia rinnovabile. Nel Delaware, infatti, è stata creata una filiale dell'azienda che si chiama Apple Energy LLC per vendere l'elettricità che viene generata in eccesso dai suoi vari progetti di energia rinnovabile.

La Apple, infatti, si è rivolta alla Federal Energy Regulatory Commission (FERC) per iniziare a vendere l'energia prodotta in eccedenza dai solare pannelli posizionati sul tetto della sua sede di Cupertino, in California, così come l'energia prodotta dai suoi parchi solari, dagli impianti idroelettrici e dalle struttura a biogas che sono presenti in tutto il Paese.
Una grandissima novità! Di solito, la maggior parte delle aziende vendono l'energia in eccesso alle società elettriche, ma la Apple trova sempre fondamentale creare un collegamento diretto con i consumatori.

Negli ultimi anni, l'azienda ha lavorato duramente per ridurre la propria impronta nel consumo globale di carbonio, affrontando la sfida contro i cambiamenti climatici come una delle grandi sfide del nostro tempo: tutti i suoi data center, la maggior parte dei suoi negozi e degli uffici aziendali sono ora alimentati dalle energie rinnovabili.
Se questa richiesta verrà accettata, il colosso statunitense potrà iniziare a vendere energia elettrica direttamente ai propri clienti, eliminando la necessità di alimentazione dalla rete: la venderà a prezzi di mercato, non all'ingrosso – visto che non essendo una major dell'energia non può influenzare i prezzi. I risultati si dovrebbero sapere entro 60 giorni.
Forse potrebbero davvero chiamarla iEnergia. Staremo a vedere.