Dalla plastica delle bottiglie a felpe e maglie

Scopriamo il progetto “Q-Bottles” che trasforma le bottiglie di plastica in capi d'abbigliamento

WhatsApp Share

26 Ottobre 2017

Non buttiamo la plastica, utilizziamola per produrre vestiti! Invece di inquinare gli oceani o riempire le discariche è possibile creare felpe, polo e giacconi a partire dalle bottiglie di plastica. Ce lo insegna il progetto “Q-Bottles”, nato in Piemonte, finanziato con il crowdfunding sulla piattaforma Ulule. L’obiettivo di 50 prevendite è stato ampiamente superato, con 146 capi etici e sostenibili prenotati.

Con Q-Bottles infatti ogni giacca, felpa e polo è stata realizzata con la plastica di bottiglie rinnovate, che non vengono così abbandonate nell’ambiente: grazie alle tecniche oggi disponibili, dalle bottiglie si riescono infatti ad ottenere tessuti d’avanguardia come per esempio un jersey in poliestere leggero, traspirante e resistente che viene poi colorato con tinture eco-compatibili.

"Vogliamo dimostrare che è possibile ottenere il comfort e le caratteristiche del cotone utilizzando fibre ottenute dal riciclo di materie plastiche presenti sul territorio, con assoluti vantaggi in termini di ecocompatibilità: a fine vita i capi in poliestere possono essere nuovamente riciclati", spiegano i progettisti di Quagga.