«Cucire» con il nastro delle musicassette

Un'artista giapponese inventa MusicCloth®, un tessuto realizzato a mano con i nastri magnetici riciclati delle musicassette

WhatsApp Share

Tutto è iniziato quando Jessica Chuan Yi Xin, l'artista di Singapore che ha poi fondato Rehyphen®, si è imbattuta in una pila di vecchie cassette che erano ammassate e dimenticate nella sua stanza: invece di lasciarle inutilizzate in un angolo della casa o di buttarle – aumentando la problematica già molto importante di rifiuti elettronici – ha deciso di farne qualcosa: ha pensato e sperimentato fino ad arrivare allo sviluppo di MusicCloth®, un tessuto a mano realizzato grazie ai nastri magnetici riciclati.

A quanto dichiarato dalle Nazioni Unite alla fine dell'anno scorso, nel 2016 sono state prodotte circa 44,7 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici, con un aumento dell'8% rispetto a soli due anni prima. Incredibile, no? Eppure sono questi i dati con cui abbiamo a che fare.
Jessica, creando MusicCloth®, agisce anche nei confronti di numeri come questi, non solo aumentando l'attenzione verso la problematica dei rifiuti elettronici, ma facendo crescere la consapevolezza sull'importanza e la bellezza dell'«upcycling» – ovvero di quella forma di riciclo che va oltre il semplice recupero, ma che dà una nuova vita ai vecchi oggetti con la creazione di qualcosa che ha un valore addirittura più alto dell'oggetto di partenza.

Quest'artista ci ha messo nove mesi a sviluppare l'innovativo tessuto, facendo ricerche e tentativi con tutte le cassette che trovava, sue o di amici e familiari. Nel 2016, ha lanciato una campagna Kickstarter di successo per sostenere la realizzazione di borse per la spesa fatte in MusicCloth® e la campagna ha raccolto sia i fondi necessari per portare il progetto al livello successivo sia un bel quantitativo di musicassette che le sono state inviate da donatori di tutto il mondo.

Borse, opere d'arte, portafogli, quaderni, vestiti: tutto è tessuto a mano, con un processo semplice ma impegnativo che ha raccolto molti consensi e che è stato riconosciuto a livello mondiale.
Prima di buttare via quello che ci sembra aver perso ogni valore, dovremmo proprio pensarci bene.