Acqua potabile dal mare: il Politecnico di Torino presenta nuova tecnologia

Come ottenere 100 litri di acqua potabile dal mare senza bisogno di allaccio alla rete elettrica

WhatsApp Share

06 Novembre 2017

Saltless è il nuovo metodo di dissalazione dell'acqua di mare che può offrire 100 litri di acqua potabile al giorno. Lo ha presentato un gruppo di ricercatori del Dipartimento Energia del Politecnico di Torino che ha anche illustrato una caratteristica importantissima di questa nuova proposta: non ha bisogno di elettricità. 

La tecnologia di Saltless si basa su un processo di evaporazione e condensazione in serie.
L'acqua di mare viene fatta evaporare e successivamente condensare a temperature differenti in più stadi, ottenendo così acqua perfettamente potabile.

Il processo di distillazione può essere alimentato da una fonte di calore “di recupero” come il calore normalmente dissipato in ambiente dal circuito di raffreddamento (il radiatore) o dai gas di scarico di un motore Diesel. Ciò è di grande interesse per i Paesi in via di sviluppo che utilizzano questi motori per alimentari gruppi elettrogeni. La tecnologia di Saltless potrebbe aiutare quindi ospedali da campo, campi profughi senza necessitare ulteriore energia: ci sarebbe elettricità (dal gruppo elettrogeno), acqua potabile (dal distillatore) e acqua calda a uso sanitario.