Lavorare da casa? Ecco i fattori che possono far diminuire il rendimento

Telelavoro: i pro e i contro

WhatsApp Share

Sono sempre di puù gli italiani che lavorano da casa. Il telelavoro è comodo, permette di rispermiare tempo, evitare il traffico e conciliare i tempi professionali con gli impegni della nostra vita privata. Con la diffusione delle nuove tecnologie, sempre più lavori possono essere svolti da remoto: bastano un computer e una connessione internet.

Ma un nuovo studio di Spaces, che offre spazi di lavoro condiviso, realizzato su un campione di oltre 1.000 italiani, ha rivelato le criticità del telelavoro.

Per il 40% degli italiani il principale problema del lavoro da casa consiste nelle distrazioni che che impediscono di concentrarsi; tra gli altri svantaggi c'è la percezione di isolamento di cui risente anche la vita sociale (27,8%). Le distrazioni più frequenti derivano principalmente dalla presenza dei famigliari o dei coinquilini (44%), seguite dalla preoccupazione di dover svolgere le faccende domestiche approfittando della presenza in casa (25,9%), o dall’interazione con i social network (17,6%).

Inoltre, il 32% degli intervistati va in media due o tre volte al giorno ad aprire il frigorifero. Un italiano su 10 riconosce di andare in cucina più volte di quanto vorrebbe.

Sia che la voriate a casa, sia che lavoriate in ufficio, ecco come organizzare il vostro luogo di lavoro per stare meglio e concentrarvi.