Esistono alternative verdi al calcestruzzo?

Ecco 11 materiali da costruzione che sono il modo migliore di sostituire il calcestruzzo in maniera ecologica

WhatsApp Share

Il calcestruzzo è un materiale che tiene letteralmente insieme le nostre città: case, condomini, ponti, viadotti e marciapiedi. L'importanza di questo materiale grigio nella nostra vita urbana è innegabile, così come è innegabile che la sua produzione rilascia tonnellate di anidride carbonica nell'atmosfera ogni anno, contribuendo a quel problema enorme che è per tutti noi il cambiamento climatico. 

Si può pensare, quindi, a delle alternative al calcestruzzo: materiali verdi con un minore impatto ambientale sul nostro mondo. Eccone 11:

1. Balle di paglia
Le balle di paglia possono essere utilizzate per creare pareti di una casa all'interno di un telaio, sostituendo materiali come cemento, legno, gesso, vetroresina o pietra. Se correttamente sigillate, le balle di paglia forniscono livelli molto elevati di isolamento per un clima caldo o freddo. Inoltre sono convenienti, sostenibili e rapidamente rinnovabili.

2. Grasscrete
Metodo di posa dei pavimenti in calcestruzzo, dei passaggi pedonali, dei marciapiedi e dei vialetti di accesso: si tratta della creazione di un modello aperto che permette all'erba o ad altre piante di crescere negli interspazi lasciati vuoti. Questo riduce l'uso di cemento complessivo e offre un migliore assorbimento delle acque piovane e di scarico.

3. Terra battuta
La terra battuta è una tecnologia che è stata utilizzata per migliaia di anni e che può durare molto a lungo. Le pareti dei moderni edifici in terra battuta possono essere rese più sicure con l'uso di tondini di ferro o di bambù, per diminuire il lavoro necessario a dargli robustezza.

4. Mattoni di canapa
Le fibre di canapa sono legate con la calce per creare forme simili al cemento, forti e leggere. I blocchi di mattoni di canapa sono super-leggeri – cosa che riduce drasticamente l'energia utilizzata per trasportarli – e la canapa, di per sé, è una risorsa rinnovabile, con una ricrescita molto rapida.

5. Bamboo
Ciò che rende il bamboo un buon materiale da costruzione per gli edifici moderni è la combinazione di: resistenza alla trazione, peso leggero e natura rinnovabile – il bamboo ha anche una rapida crescita. Ottimo in particolare per le zone difficili da raggiungere e con un basso reddito – se hanno un accesso a questa risorsa locale, ovviamente.

6. Plastica riciclata
I ricercatori stanno creando un cemento fatto di plastica riciclata e spazzatura che, non solo riduce le emissioni di gas a effetto serra, ma riduce anche il peso del materiale da costruzione e fornisce un nuovo impiego per i rifiuti che intasano le discariche.

7. Legno
Il legno grezzo conserva ancora molti vantaggi rispetto agli altri materiali industriali da costruzione. Gli alberi, oltre ad assorbire anidride carbonica, man mano che crescono, hanno bisogno di metodi di molta meno intensità energetica per essere trasformati in prodotti da costruzione. Tutto questo va fatto, ovviamente, con una gestione corretta delle foreste.

8. Micelio
Un materiale da costruzione futuristico e folle, ma totalmente naturale che comprende la struttura principale dei funghi. Il micelio può essere incoraggiato a crescere intorno ad un composto di altri materiali naturali e poi essiccato all'aria per creare mattoni leggeri e forti (o anche altre forme).

9. Ferrock
Vengono utilizzati materiali riciclati dell'industria dell'acciaio – tra cui la polvere di acciaio – per creare un materiale da costruzione simile al cemento ma più forte, che assorbe e trattiene l'anidride carbonica durante i processi di essiccazione e indurimento, diventando praticamente carbon neutral.

10. AshCrete
Utilizza ceneri volanti al posto del cemento tradizionale che, essendo un sottoprodotto della combustione del carbone, fa sì che il 97% dei componenti tradizionali del calcestruzzo possa essere sostituito da un materiale riciclato.

11. Timbercrete
Un interessante materiale da costruzione fatto di segatura e cemento mescolati insieme che può essere diversificato in varie forme. Più leggero del cemento, riduce le emissioni di trasporto, riutilizza un prodotto di scarto e sostituisce alcuni dei componenti ad alta intensità energetica del calcestruzzo tradizionale.