Affittare casa? Le 7 domande che devi porti prima di firmare

Mai firmare sull'onda dell'emozione. Fermiamoci a riflettere prima di affittare una casa

WhatsApp Share

Affittare una casa è una decisione difficile che segna la nostra vita quotidiana per un lungo periodo di tempo. È una scelta reversibile, ma i costi e la fatica di un trasloco impongono di ragionarci molto bene. Bisogna ragionare bene, punto per punto, su tutte le variabili in campo per fare la scelta migliore. Ad esempio dobbiamo chiederci:

L'appartamento è silenzioso? Affaccia su una strada? Magari con le finestre chiuse è isolato, ma con le finestre aperte, magari in estate, è vivibile?

I mobili? È un appartamento ammobiliato? Cosa rimarrà di ciò che stiamo vedendo? Comprare nuovi mobili è un costo e poi una volta che traslochiamo nuovamente dobbiamo portarli con noi…

Umidità? Guardiamo bene in bagno e in cucina, ci sono strane macchie? Un appartamento umido è poco confortevole e si deteriora prima.

Animali domestici? Riflettiamoci e chiediamo subito se abbiamo un animale o se abbiamo in programma di avente uno presto.

Contratto di affitto? Ci sono vari tipi di contratto e dal tipo di contratto dipendono i tempi per dare la disdetta. Stiamo cercando di sistemarci per lungo tempo o per qualche anno?

Elettrodomestici? Se cerchiamo una casa ammobiliata facciamo attenzione allo stato di usura degli elettrodomestici perché in caso di guasti potrebbe toccare a noi ripararli se vogliamo usarli.

Spese condominiali? Calcoliamo bene perché le spese possono incidere anche per un 10%; calcoliamo anche le eventuali spese di riscaldamento se abbiamo il riscaldamento centralizzato.

Lo sapevi che sfrattare un inquilino per morosità può costare fino a 10mila euro?