Soffri di sbalzi ormonali? Ecco i sintomi

Gli ormoni regolano i ritmi del nostro organismo, se qualcosa non funziona ce ne accorgiamo

WhatsApp Share

Gli ormoni regolano il nostro metabolismo e l'attività di tessuti ed organi per questo è importante sapersi accorgere se qualcosa non funziona a dovere nel nostro apparato endocrino.

I cambi ormonali accompagnano molte fasi della nostra vita, basti pensare alla pubertà o alla gravidanza; però alcune volte si manifestano degli sbalzi non attesi e in questo caso bisogna saper cogliere i sintomi del problema. Ecco alcuni esempi:

Costante aumento di peso: in questi casi bisogna verificare i livelli di cortisolo per capire se il nostro problema ha origine ormonale.

Scarsa libido: la libido è stimlata da ormoni come il testosterone che nell'uomo e prodotto dai testicoli e nelle donne in minima parte dalle ovaie. 

Affaticamento: potrebbe dipendere sempre dal cortisolo che controlla anche i ritmi cicardiani. O potrebbe dipendere anche da un malfunzionamento della tiroide.

Cattivo umore: ansia? Depressione? Irritabilità? Verifichiamo lo stato della tiroide.

Insonnia: È frequente per le donne che entrano in menopausa ma se prosegue bisogna preoccuparsi. Anche perché se non dormiamo bene andiamo ad intaccare molte altre funzioni ormonali. L'estrogeno aiuta a mantenere ritmi regolari del sonno.

Sudorazione eccessiva: in questo caso bisogna chiamare in causa la serotonina

Altre problemi che possono essere legati a disfunzioni ormonali sono problemi digestivi, desiderio anomalo di zuccheri o perdita di capelli.

Ovviamente non significa che questi disturbi siano per forza legati a una disfunzione ormonale, ma teniamo presente il ruolo chiave che gli ormoni giocano nell'ordinare le nostre funzioni. E in caso di problemi consultiamo sempre un medico.