Fumare fa male al cervello. Rende Stupidi

Fumatori, ecco un ulteriore motivo per smettere di fumare: rende stupidi

WhatsApp Share

 

Non solo polmoni e cuore, fumare fa male anche al cervello. Secondo uno studio dell'Università di Edimburgo guidato da Ian Deary, direttore del centro per l'invecchiamento cognitivo e epidemiologia cognitiva presso l'Università di Edimburgo, una parte fondamentale del cervello che è necessario per la capacità di pensiero è risultata più piccola nei fumatori.

In particolare, i ricercatori dell'Università di Edimburgo hanno esaminato le scansioni MRI dei fumatori con un'età media di 73 anni: chi ha abusato di sigarette tendeva ad avere, mediamente, una corteccia cerebrale più sottile rispetto ai non fumatori. Quelli che avevano smesso da molto tempo avevano una corteccia cerebrale più spessa rispetto a quelli che avevano smesso di recente.

 

Ora, gli studiosi sono impegnati in studi per comprendere appieno come il cervello possa recuperare. ‘E 'importante sapere cosa accade al nostro cervello in età avanzata. Da questi dati abbiamo trovato un piccolo legame tra fumo e materia grigia, che si assottiglia in alcune regioni del cervello proprio a causa del vizio’, afferma Ian Deary.

gc