Gli omega-3 riducono gli effetti collaterali della chemioterapia?

Pareri discordanti sul rapporto tra omega 3 e chemioterapia. I ricercatori stanno ancora indagando

WhatsApp Share

Secondo alcuni studi gli acidi grassi omega-3 riducono gli effetti dei trattamenti anti-cancro. Questo significherebbe che coloro che mangiano arringhe o sgombro o assumono integratori resistono di più agli effetti della chemioterapia, riducendone quindi l'effetto anti-cancro desiderato.

I ricercatori del JAMA Oncology hanno condotto due esperimenti separati. In uno hanno chiesto a 118 pazienti se prendessero o meno integratori e hanno scoperto che nell'11% dei casi si trattatva di omega-3. In un altro studio hanno misurato il livello di omega-3 in persone sane. Come era lecito aspettarsi, il livello di omega-3 nel sangue cresceva prendendo 10 ml di integratore e cresceva ancora di più aumentando la dose fino a 50 ml. Il livello ritornava normale dopo otto ore dall'assunzione. Anche mangiando arringa o sgombro il livello cresceva.

Perché tutto ciò preoccupava, nel caso di pazienti in chemioterapia? Secondo alcuni studi condotto sui topi, gli omega-3 potrebbero rendere le cellule tumorali più resistenti alla chemioterapia e questo sarebbe un problema per la lotta la tumore. 

Ma ci sono dei dubbi su questi consigli. Infatti si tratta di uno studio appena iniziato che si basa solo su topi da laboratorio.  Servono approfondimenti prima di dare dei consigli ai pazienti dato che, come suggerisce Keith Jones dell'Institute of Cancer Research: 'Non c'è evidenza che i topi metabolizzino gli omega 3 nello stesso modo degli umani e in particola modo dei malati di tumore'.

Altri studi hanno dimostrato effetti differenti, quindi è possibile che tumori e trattamenti anti-tumorali vengano influenzati in maniera differente dal tipo di olio di pesce assunto, dice Catherine Collins del St. George's Hospital NHS Trust.

Ad esempio nel 2014, uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Oncology ha riscontrato che una dieta ricca di omega 3 riduce l'incidenza dei disturbi nervosi causati dai trattamenti anti cancro. Altri studi hanno dimostrato che gli omega 3 riducono gli effetti collaterali della chemioterapia , fanno aumentare l'efficacia del trattamento e riducono la crescita del tumore.

In sostanza, siamo certi degli effetti benefici degli omega-3 ma non è ancora chiaro se oltre ad aiutare il nostro organismo possano aiutare anche le cellule cancerogene.

a.po