Hera, differenziata quasi al 100%

Differenziata: il recupero dei rifiuti, per Hera, è salito a quota 94,3% in Emilia-Romagna, Marche e nel Nord Est

WhatsApp Share

 

Ottimi risultati per Hera: il recupero della differenziata è salito a quota 94,3%. Un progresso davvero sorprendente, registrato nel 6/o report annuale della multiutility 'Sulle tracce dei rifiuti', con dati verificati dall'ente di certificazione indipendente 'Dnv-Gl'. Il report, pubblicato on line sul sito del Gruppo Hera, riporta i risultati raggiunti in Emilia-Romagna, Marche e nel Nord Est.

'Nel 2014 - si legge - è stato recuperato il 94,3% di verde, organico, carta, plastica, vetro, legno, metallo e ferro, in crescita rispetto al 93,8% dell'anno precedente. In media, dunque, la quantità di rifiuti scartata dagli impianti nel processo di recupero è complessivamente di appena il 5,7%'. 

'Siamo l'unico gestore - commenta l'amministratore delegato di Hera, Stefano Venier - a pubblicare un report di questo tipo in Italia, uno strumento di trasparenza verso i cittadini che si aggiunge alla rendicontazione che il Gruppo porta avanti da anni con il Bilancio di Sostenibilità'. Nella relazione sono riportate otto mappe (una per ciascun materiale raccolto) che permettono di scoprire quali e dove sono i principali impianti che si occupano del recupero finale dei rifiuti.

 

'In totale - è scritto - gli impianti coinvolti sono ben 188, di cui sei nel bolognese (in prevalenza impianti di compostaggio), gestiti da 167 aziende, 46 delle quali con sede nel territorio servito dal Gruppo Hera'.

gc