Tribunale ordina all'Olanda di ridurre le emissioni

Vittoria di una associazione che ha fatto causa al governo sul tema dei gas serra

WhatsApp Share

Un giudice dell'Aia, nei Paesi Bassi, ha dichiarato che lo stato deve assicurare che le emissioni del paese nel 2020 saranno del 25% inferiori a quelle del 1990.

Questa sentenza rappresenta una vittoria per l'Urgenda Foundation, un gruppo ambientalista che ha 'accusato' il governo olandese di non adoperarsi per combattere il surriscaldamento globale e quindi di non proteggere i cittadini.

Ciò rappresenta una sentenza storica: mai si era visto un tribunale ordinare al governo l'emissione di gas serra!

L'Olanda si sta adoperando sul fronte dei tagli ai gas, ma, secondo le stime attuali, la riduzione entro il 2020 dovrebbe fermarsi al 17%. I Paesi Bassi, lo dice il nome stesso, hanno il 24% del loro territorio al di sotto del livello del mare; forse l'idea dello scioglimento dei ghiacci qui fa più presa che altrove, senza dimenticare i possibili effetti di un cambiamento del clima: un giorno potrebbero scarseggiare cibo e acqua, ma questo in ogni parte del mondo.

È una sentenza che si inserisce nel dibttito sempre più serrato che si osserva quest'anno in vista della conferenza sul clima di Parigi, che si terrà in dicembre. L'Unione Europea nel frattempo punta a diminuire le emissioni del 40% entro il 2030, come si legge nel 'Pacchetto clima'.

a.po