Perché i cani indiani di Navi Mumbai sono diventati blu?

Finalmente trovato il motivo per il colore di alcuni cani indiani: l'inadeguato trattamento dei rifiuti in un fiume locale in cui i cani si abbeveravano

WhatsApp Share

Negli ultimi tempi, avevano destato molta attenzione gli avvistamenti di cani randagi blu in giro per Navi Mumbai, in India: una cosa per niente da ridere. Si è scoperto che a far virare il colore degli animali verso il blu sia stato l'inquinamento di un fiume che non è stato trattato in maniera adeguata: l'acqua ha cambiato colore e così anche i cani. Ovviamente a destare preoccupazione è anche la fauna marina: è probabile, infatti, che l'inquinamento abbia danneggiato anche i pesci e gli uccelli che sono a contatto con la risorsa idrica.

Quando i residenti hanno cominciato a notare i cani blu che vagavano nelle strade, si sono rivolti alle autorità locali, presentando una denuncia che chiedeva di controllare l'inquinamento dell'acqua – anche perché, a detta di tutti, era uno spettacolo davvero sconvolgente.

A quanto riferito, i livelli della richiesta biochimica di ossigeno (BOD) – ovvero la concentrazione di ossigeno necessaria per sostenere la vita acquatica – era di 80 milligrammi per litro. Secondo le linee guida del Comitato centrale di controllo dell'inquinamento, i pesci muoiono quando il livello BOD è superiore a 6 mg/L e l'acqua è inadatta al consumo umano quando i livelli sono superiori a 3 mg/L. Inoltre, i livelli di cloruro, che sono tossici e che danneggiano la vegetazione, la vita acquatica e la fauna selvatica, erano altrettanto elevati.

Probabilmente è tutta colpa dello scarico delle tinture, che è illegale in qualsiasi corpo idrico ma non per questo non si fa: si spera che verranno presi provvedimenti molto seri contro gli inquinatori che stanno distruggendo l'ambiente, impedendo che ricapiti in futuro.