Papa solidale con gli Indios: ‘Vi hanno tolto la terra, ma il mondo ha bisogno di voi’

Francesco si rivolge alle popolazioni indigene del Messico

WhatsApp Share

Il papa in Messico lancia un messaggio di solidarietà alle popolazioni indigene: ‘molte volte, in modo sistematico e strutturale, i vostri popoli sono stati incompresi ed esclusi dalla società: alcuni hanno considerato inferiori i loro valori, la loro cultura e le loro tradizioni; altri, ammaliati dal potere, dal denaro e dalle leggi del mercato, li hanno spogliati delle loro terre o hanno realizzato opere che le inquinavano’.

Il pontefice invoca quindi un ‘esame di coscienza’ sulla questione dei rapporti con le popolazioni indigene attaccando la cultura dell’omologazione e della futilità: ‘i giovani di oggi, esposti a una cultura che tenta di sopprimere tutte le ricchezze e le caratteristiche culturali inseguendo un mondo omogeneo, hanno bisogno che non si perda la saggezza dei loro anziani. Il mondo di oggi, preso dal pragmatismo, ha bisogno di reimparare il valore della gratuità’.

Un passaggio del discorso di Papa Francesco ha toccato ancora il tema della difesa dell’ambiente: ‘la sfida ambientale che viviamo e le sue radici umane ci toccano tutti e ci interpellano: non possiamo più far finta di niente di fronte a una delle maggiori crisi ambientali della Storia’.