Palma da cocco non è albero. Niente tutela

Il governo dell'ex colonia portoghese di Goa, nel Sud dell'India, ha deciso che la palma da cocco non è un albero

 

La palma da cocco non è un albero. E quindi non va protetto. A dirlo è il governo dell'ex colonia portoghese di Goa, nel Sud dell'India. Non mancano, ovviamente, le critiche da parte di ambientalisti, agricoltori e partito dell'Opposizione del Congresso. Grazie a questa decisione, si teme che interi palmeti vengano tagliati per far spazio a nuove case, palazzi o alberghi. Di certo favorirebbe la realizzazione di un campo da golf sul promontorio di Tiricol, nel Nord della colonia, dove sorge già un hotel a 5 stelle e una fabbrica di birra a Sanguem, nel Sud.

La pianta, come spiegato dal ministro dell'Ambiente, Rajendra Arlekar, del partito indu mazionalista del Bjp, è stata inserita ‘per errore’ nella lista delle piante protette del "Goa Daman and Diu Preservation of Trees Act", una legge del 1984 in base alla quale occorre il permesso del dipartimento delle Foreste per tagliare gli alberi. E ancora: la pianta non ha rami e appartiene alla categoria delle ‘palme da frutto’, quindi non è un albero.

gc