Malaria a Taranto, ricoverati quattro extracomunitari. “L'hanno contratta qui”

Il ministro esclude che vi sia un allarme, ma la malattia è stata contratta nel nostro Paese

WhatsApp Share

Quattro braccianti extracomunitari, di età compresa tra i 21 e i 37 anni, hanno contratto la malaria nel nostro Paese e sono ricoverati nel reparto Infettivi dell'ospedale Moscati di Taranto. Si tratta di tre magrebini e di un sudanese. Due di loro sono in Italia da due anni, un terzo da un paio di mesi, mentre per sul quarto sono ancora in corso verifiche.

Considerando che il tempo di incubazione della malaria, come spiegano i medici, varia da 12 a 18 giorni, significa che la malattia è stata contratta in Italia.

Sul caso è intervenuto anche il ministro della salute, Beatrice Lorenzin, escludendo che vi sia un allarme malaria a Taranto. Due delle ipotesi sulla provenienza delle zanzare: potrebbero essere autoctone o potrebbero essere state trasportate in valigia di ritorno da qualche paese straniero.