La sostenibilità è donna: 8 su 10 attente all’ambiente

Rosa è il colore più "green", lo dimostra una nuova ricerca

WhatsApp Share

C’è un motivo in più per festeggiare le donne l’otto marzo: sono più attente degli uomini al futuro del pianeta, ai cambiamenti climatici e agli sprechi. In poche parole sono più “sostenibili”. Lo spiega una ricerca commissionata da Unilever ad Ales Market Research. Otto donne su dieci nella fascia 35-44 anni (e dunque anche tante mamme), guardano alla difesa dell’ambiente come un valore assoluto per garantire un futuro al nostro pianeta, con particolare riferimento alla lotta all’inquinamento ambientale (76%), allo spreco delle risorse naturali (69%), alla deforestazione e arresto cambiamento climatico (65%), e alla promozione di un’agricoltura sostenibile (60%).

E ancora: per il 72% delle donne intervistate deve essere garantita l’uguaglianza di trattamento tra uomini e donne al lavoro, per il 68% il rispetto dei diritti dei lavoratori lungo tutta la filiera, per il 50% la promozione della diversità e della libertà dagli stereotipi.

Una nuova ricerca che conferma quella già effettuata dal Green Monitor. Le donne, secondo lo studio, coprivano un 'segmento' di azioni quotidiane per la tutela dell'ambiente maggiore rispetto a quello degli uomini.