India: ancora caldo killer. Ed è emergenza ozono

Ancora caldo record in India, dove aumentano le vittime. Ed ora è anche allarme per l'alta presenza di ozono in aria

WhatsApp Share

 

Il caldo Killer in India ha fatto oltre 1800 vittime. E non solo. Ha aumentato anche 'inquinamento atmosferico a New Delhi, in particolare per quanto riguarda l'ozono. Le centraline del System of Air Quality and Weather Forecasting Research (Safar) segnalano una media dell'ozono, calcolata sulle otto, intorno ai 240 microgrammi per metro cubico, oltre il doppio dei limiti permessi che sono di 100 microgrammi per metro cubico.

La forte presenza di ozono causa disturbi alla respirazione, anche se respirato per poco tempo.

Purtroppo, secondo quanto dichiarato dal Dipartimento indiano di meteorologia (Imd) ha avvertito che l'emergenza persisterà nei prossimi due giorni in varie zone di Orissa, Andhra Pradesh, Telangana, Maharashtra, Jharkhand, Madhya Pradesh e Chhattisgarh. Piogge si manifesteranno in attesa dell'arrivo del monsone a giugno, nel nord-est indiano, ed in Jammu & Kashmir, Karnataka e Tamil Nadu.

 

gc