Gli antenati dei siciliani venivano dall'Oriente?

Un'importante studio fondato sull'analisi del DNA rivela che tra gli antenati degli europei c'è anche una terza popolazione proveniente dalle steppe dell'Eurasia. 

WhatsApp Share

Normanni, arabi e forse anche asiatici. Gli antenati dei siciliani venivano dall'Oriente? Sembrerebbe di sì, almeno secondo i risultati di un recente studio realizzato da un team internazionale di ricercatori, coordinato dalle Università di Harvard e di Tubinga e pubblicato sulla rivista scientifica internazionale 'Nature'. Allo studio hanno partecipato anche l'Università degli Studi di Palermo e l'Irccs Oasi Maria Santissima di Troina, in provincia di Enna. 

Il team ha analizzato il DNA isolato da resti umani ossei preistorici rinvenuti in tre siti archeologici dell'Europa centrale e settentrionale e ha identificato il DNA di una terza popolazione primordiale oltre alle due da cui finora si riteneva discendessero gli attuali europei. 

Il DNA di questo terzo gruppo appare diverso sia da quello dell'antico 'cacciatore-raccoglitore' del Lussemburgo, che da quello dei primi agricoltori europei. Si tratterebbe di un gruppo etnico originario delle steppe dell'Eurasia settentrionale che arrivò in Europa qualche tempo. L'integrazione dei dati del DNA appartenente agli europei moderni con quello dei loro antenati ha permesso di stabilire che quasi tutti gli europei di oggi possiedono una componente genetica riconducibile alle tre popolazioni ancestrali, pur esistendo tra le varie razze europee delle differenze in merito alle proporzioni. Nè è ancora chiaro quando questo terzo gruppo sarebbe arrivato nell'Europa centrale, quasi certamente dopo l'introduzione dell'agricoltura. La scoperta comunque apre scenari nuovi sull'origine degli europei moderni e sullo studio delle migrazioni. 

Per i siciliani, invece, il discorso è particolare. Sempre grazie all'analisi del Dna, i ricercatori sono giunti alla conclusione che la popolazione siciliana sia 'fuori dal coro', poiché mostra una forte affinità con le popolazioni del vicino Oriente. Risultati simili si sono riscontrati tra i maltesi e gli ebrei Ashkenazi e andrebbero a confermare la documentazione archeologica che attesta duraturi e intensi rapporti tra l'isola e il Vicino Oriente fin dai tempi preistorici.  

AS

 

.

VIDEO

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Privacy e Termini di Utilizzo