Droni sottomarini, per capire la vita in Antartide

Grazie ai droni sottomarini sarà possibile capire e studiare la vita in Antartide

WhatsApp Share

 

Non solo in cielo. I droni esploreranno anche i fondali marini e aiuteranno a capire la distribuzione delle alghe che si trovano sotto i ghiacci dell'Antartide. Grazie ai droni potremo esplorare un nuovo mondo: il robot subacqueo,  infatti, è stato progettato dai ricercatori dell'università danese di Aarhus , in collaborazione con i colleghi australiani e neozelandesi, per studiare la distribuzione delle alghe anche per aree estese. La cosa fino ad oggi non era stata possibile.

‘Il drone - ha spiegato il coordinatore della ricerca, Lars Chresten Lund Hansen - era stato ideato per studiare il fondale marino e fare una mappa di fattori come i sedimenti, ma i nostri colleghi lo hanno modificato in modo che ora guardi verso il fondo del ghiaccio e misuri la luce che passa attraverso lo strato ghiacciato grazie ad un radiometro’.

Grazie alle esplorazioni, gli esperti potranno capire quali fattori regolino la distribuzione delle alghe, che costituiscono una componente importante dell'ecosistema dell'Antartide, dato il loro ruolo nella catena alimentare. Le alghe, ricordiamo, sono fonte di cibo per alcuni zooplancton. 

Le alghe che si trovano sotto il ghiaccio ‘sono di notevole importanza perché utilizzano la debole luce della primavera, quando non ci sono altri produttori primari per dare cibo ed energia al resto della catena alimentare’, ha spiegato un altro degli autori, Brian Sorrell. 

gc