L’aspira smog made in Italy si mostra all’Europa

Il 3 dicembre, dalle ore 9:00 alle 17:00, si terrà il Dissemination day presso lo Spazio Europa della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

WhatsApp Share

 

“Come l’innovazione, le tecnologie dell’informazione e l’efficienza energetica possono rendere le città più intelligenti”. È il nome dell’evento del 3 dicembre a cura di Roma Capitale e Risorse per Roma SpA che, attraverso i progetti europei Green IT Net (www.greenitnet.com) e CLUE (www.clue-project.eu), promuovono per lo scambio ed il trasferimento di esperienze, conoscenze e buone pratiche mirate a ridurre i consumi energetici e le emissioni di gas serra, utilizzando le nuove tecnologie.

Al “Dissemination day” parteciperanno i governi locali di Roma, Amsterdam (Olanda), Barcellona (Spagna), Catania, Czestochowa (Polonia), Kranj (Slovenia), Malta,  Manchester (Regno Unito) e  Riga (Lettonia),  associazioni  romane  d?imprenditori,  università,  centri  di ricerca e ordini professionali, solo per citarne alcuni, che si scambieranno esperienze, idee e nuove strategie per attuare iniziative concrete ed efficaci in Europa in materia ambientale. L?occasione, inoltre, sarà utile per promuovere a Roma nuovi progetti di rigenerazione e riqualificazione urbana, nel quadro dell?Agenda Urbana di Roma Capitale e delle politiche dell?Unione Europea.

Is TECH - Innovation in Sciences & Technologies è stata invitata a partecipare alla manifestazione romana;  la città di Roma è nel cuore dell’iniziativa, i temi chiave sono “Green” e “IT” e la società italiana, come è noto, ha sviluppato la tecnologia APA (Abbattimento Polveri Atmosferiche) che ha eccezionali caratteristiche conformi al progetti europei.

La tecnologia intelligente, modulare e multifunzione è utilizzata per abbattere le polveri sottili e migliorare la qualità dell’aria che respiriamo; APA rappresenta, infatti, un concreto modello di riferimento per la sostenibilità e l’attrattività delle città del futuro.

Le emissioni di gas serra, in effetti, nelle aree di tipo urbano hanno raggiunto livelli di concentrazione non più sostenibili e rappresentano il ‘fattore di pressione’ principale responsabile delle alterazioni della qualità dell’aria, di numerose malattie e, addirittura, di decessi prematuri e molteplici negativi fattori d’incidenza sulla salute dell’uomo e sull’ambiente, oltre a causare rilevanti impatti economici per i danni ambientali e le perdite di produttività.

La tecnologia APA combatte l’inquinamento in modo molto semplice: un sistema d’aspirazione posto a circa un metro dal suolo sequestra l’aria inquinata e la processa all’interno della piattaforma intelligente, secondo un procedimento che riflette il ciclo naturale della pioggia. Gocce di liquido colpiscono le polveri sottili e le fanno precipitare in acqua; al termine del processo di lavaggio l’aria depurata è aspirata e reimmessa pulita nell’atmosfera, senza alcuna generazione di rifiuti speciali, peraltro con limitati consumi d’energia. 

La piattaforma per ‘pulire’ l’aria dalle polveri sottili, dopo 7 anni di studio e analisi in laboratori nazionali e internazionali, è stata sperimentata per oltre 2 anni in diversi stabilimenti industriali e in alcune aree di tipo urbano, fra cui il centro storico di Roma, Milano e L’Aquila. Dopo le sperimentazioni in ambiti produttivi e di lavorazione che hanno portato alla validazione e certificazione della tecnologia, con l’avvio dell’azione commerciale sul mercato italiano, da alcuni mesi sono in corso ulteriori sperimentazioni in ambiti industriali estremamente complessi che stanno evidenziando risultati confortanti in termini di efficacia, da correlare ai costi di gestione e manutenzione ridotti.

APA può essere utilizzata sia in ambiti indoor sia outdoor. Le applicazioni indoor riguardano aree di tipo urbano particolarmente inquinate in cui si svolge la vita di tutti i giorni (stazioni ferroviarie e della metropolitana, centri e gallerie commerciali, parcheggi sotterranei, aeroporti, tunnel urbani) e gli stabilimenti industriali, produttivi e artigianali. In questo caso, la tecnologia di Is TECH offre una soluzione concreta al problema della sicurezza e della salute sul posto di lavoro, rendendo l’ambiente idoneo e sicuro per chi è costretto a lunghe esposizioni. A servizio delle smart cities, gli impianti, in particolare, s’integrano, nell’assetto urbanistico delle aree cittadine, quindi outdoor, grazie ad uno straordinario design multi-forma e multi-funzione. APA può diventare un pannello o un totem pubblicitario e multimediale, una pensilina, una fioriera, una panchina, un lampione o altri sistemi d’arredo urbano. Le apparecchiature s’inseriscono nei punti strategici in cui è necessario intervenire, hanno spazi pubblicitari disponibili e sono dotate di sistemi abilitanti per l’erogazione di servizi telematici ai cittadini, quindi di miglioramento della qualità della vita della popolazione e costituiscono nuovi driver di riqualificazione urbana e d’attrazione turistica. 

 

“Partecipiamo con gioia e soddisfazione alla prestigiosa manifestazione romana – ha dichiarato Giuseppe Spanto, Amministratore Delegato di Is TECH –. È l’occasione per presentare alla città di Roma, a cui siamo molto legati dopo le prime positive sperimentazioni degli anni scorsi, le evoluzioni di APA, la tecnologia dirompente che abbiamo sviluppato e stiamo promuovendo, integrata in soluzioni multi - forma. Seppur perfettamente funzionante si tratta ancora di un prototipo – continua Spanto – ed è in fase di completamento. Rappresenta il primo impianto intelligente “elimina smog”, integrato in un elemento d’arredo, peraltro idoneo per l’installazione in numerosissime aree di tipo urbano; in effetti, è simile ai sistemi che, a decine, sono diffusi nelle stazioni ferroviarie e della metropolitana. Com’è noto, questi sono alcuni fra gli ambiti maggiormente caratterizzati dalla presenza di elevati livelli d’inquinamento, a causa dell’elevata concentrazione di polveri sottili, per cui è evidente che in queste aree si potrebbe intervenire con incisività, con immediatezza, per purificare l’aria e rendere un grande servizio agli utenti ed un enorme beneficio alla popolazione ed all’ambiente. Erogando servizi multimediali, evoluti ed innovativi”.