Il primo distributore al mondo per senzatetto gratuito al 100%

Grazie a una tessera fornita dalle autorità locali, le persone senza fissa dimora possono accedere ai beni di prima necessità

WhatsApp Share

04 Febbraio 2018

Da ora, i senzatetto del Regno Unito possono ottenere cibo e articoli di vario genere – come calze o spazzolini da denti – senza alcun costo in qualsiasi momento della giornata grazie a un distributore automatico di recente installazione. Si tratta di una nuova iniziativa benefica di Action Hunger che mira a collaborare con gli enti di beneficenza esistenti per affrontare il problema dei senzatetto: con questi distributori automatici si possono offrire i beni di prima necessità nelle ore in cui molte associazioni di beneficenza potrebbero non essere aperte.

Action Hunger – che prevede di espandersi nel Regno Unito e a New York all'inizio del 2018 – ha lo scopo di garantire che i senzatetto abbiano sempre accesso agli aiuti, indipendentemente dall'ora del giorno in cui gli servono. Il loro piano è quello di installare distributori automatici che non necessitano personale e che offrono sia cibo – come panini, barrette energetiche e frutta – sia altri elementi essenziali – come shampoo, assorbenti igienici, dentifricio, libri. I senzatetto possono accedervi mediante una tessera fornita dalle autorità locali che consente agli utenti di poter prendere tre articoli al giorno.

Action Hunger ha dichiarato sul proprio sito Web che la limitazione a tre elementi serve ad evitare una dipendenza da questi distributori: «Vogliamo che la nostra soluzione a basso costo integri altri servizi disponibili, poiché l'impegno con professionisti e servizi di supporto locali è fondamentale per interrompere il ciclo dei senzatetto».

I distributori automatici sono economici: una grande quantità di cibo di quella che viene messa nelle macchine proviene da organizzazioni di ridistribuzione che lavorano per combattere lo spreco di cibo, altro viene regalato da alimentari e negozi locali che donano i loro prodotti in eccesso.
I volontari ricaricano i distributori ogni giorno per far sì che non manchi mai niente.