Roma. Allarme legionella nell’acqua

E’ allarme legionella nell’acqua di Roma. I controlli di routine hanno trovato presenza del batterio nell'impianto di dolcificazione dell'acqua

WhatsApp Share

 

Allarme legionella nell’acqua di Roma. ‘Durante controlli di routine abbiamo trovato nell'impianto di dolcificazione dell'acqua presenza elevata del batterio della legionella. La situazione al momento è sotto controllo ma il problema se non monitorato puo' procurare danni molto seri’, ha spiegato il presidente della Corte d’Appello di Roma, Luciano Panzani. ‘ Per tornare alla normalità ci vorranno almeno 40 giorni’. Il presidente è quindi a conoscenza della presenza del virus nell'impianto, che dal 13 novembre è stato disattivato.

La legionella è un genere di di batteri gram-negativi aerobi di cui sono state identificate più di 50 specie, suddivise in 71 sierotipi. Quella più pericolosa, a cui sono stati collegati circa il 90% dei casi di legionellosi, è L. pneumophila. Questo tipo di batteri si trovano negli ambienti acquatici naturali e artificiali: si riscontrano nelle sorgenti, comprese quelle termali, nei fiumi, laghi, vapori, terreni. Da questi ambienti esse risalgono a quelli artificiali come le condotte cittadine e gli impianti idrici degli edifici, come i serbatoi, le tubature, le fontane e le piscine.

 

Il batterio si sviluppa in condizioni di stagnazione; presenza di incrostazioni e sedimenti; biofilm; presenza di amebe.