Il tappo di sughero diventa oggetto da collezione

Non solo bottiglie di vino pregiate, ma anche tappi da sughero da collezione, con colori e immagini che raccontano una storia unica 

WhatsApp Share

 

Il tappo di sughero, metodo piu’ usato e amato dagli esperti per chiudere le bottiglie di vino, diventa oggetto da collezione e si colora rosa con l'immagine-icona di Audrey in Vacanze Romane o di verde mela. L’idea, che prende nome di Advantec Colours, è venuta a Amorin Cork Italia che intende ‘stupire il consumatore trasformando ogni bottiglia in una storia da raccontare e ogni tappo in un oggetto prezioso e da collezione’.

 

Le innovazioni in fatto di tappi di sughero, però, non sono finite: l'azienda Labrenta, certificata anche UNI EN ISO 9001 e ISO 22000,  ha presentato Sughera, la linea di tappi che nasce da una mescola di materiali termoplastici. Il nuovo tappo non prevede l’utilizzo di collanti poliuretanici: ‘Sughera è il giusto connubbio tra natura e tecnologia al servizio della vinificazione moderna - spiega Amerigo Tagliapietra, contitolare di Labrenta -. I vantaggi di questo prodotto, ottenuto grazie a 10 anni di ricerca, sono chiari: non vengono usate colle poliuretaniche, può essere riciclato, può essere co-iniettato per ottenere tappi assemblati con testa senza uso di colla. Tra i suoi vantaggi c’è anche quello di essere adatto al segmento premium pur avendo con un costo basso’.

gc