Nuove regole sulle insalate in busta. Tutto quello che serve sapere

Al via da oggi le nuove regole per le insalate in busta e le macedonia: vediamole insieme

WhatsApp Share

 

Supermercati, rivenditori e consumatori 'attrezzatevi': chi di strutture e prodotti e chi di pazienza per controllare che queste regole vengano attuate, per propria tutela. Da oggi, infatti, entrano in vigore  le nuove regole previste dal decreto attuativo (decreto 20 giugno 2014) dell'art. 4 della legge n. 77/2011 sullapreparazione, il  confezionamento  e  la distribuzione dei prodotti ortofrutticoli di IV gamma, ossia su quei prodotti freschi pronti per il consumo, come le insalate in busta, preparati freschi pronti da cuocere per minestroni o contorni, macedonie in vasetto.

 

Vediamo insieme, nel dettaglio, le nuove regole:

 

1) Nei supermercati e nei negozi i  prodotti ortofrutticoli di IV gamma dovranno essere mantenuti ad una temperatura inferiore a 8°C.

2) E’  consentita l’aggiunta di ingredienti di origine vegetale non freschi o secchi, ma in quantità non superiore al 40% del prodotto finito.

3) Sulla confezione dovranno essere riportate, “in un punto evidente dell’etichetta, in modo da essere facilmente visibili e chiaramente leggibili“:

  1. a) “prodotto (oppure il tipo di prodotto, ad es. insalata) lavato e pronto per il consumo“, o “prodotto lavato e pronto da cuocere“;

  2. b) le istruzioni per l’uso per i prodotti da cuocere;

  3. c)  la  dicitura: “conservare in frigorifero a temperatura inferiore agli 8°C“;

  4. d) la dicitura: “consumare entro due giorni dall’apertura della confezione e comunque non oltre la data di scadenza“, a meno che il prodotto è da cuocere nella confezione integra. Non ci saranno più equivoci, insomma, sulla durata dell’insalata una volta aperta la confezione.

 

 

Attenzione consumatori, ancora oggi e solo per pochi giorni (fino ad esaurimento scorte) sono previsti in commercio i vecchi prodotti di IV gamma.   

gc