È il Fruit Day: a tavola solo frutta

Oggi a tavola solo frutta, dalla colazione alla cena: è  il Fruit Day. Cos’è e quali regole da rispettare?

WhatsApp Share

 

Solo frutta a tavola, almeno oggi. Sì è il Fruit day, un appuntamento nato per concedere al nostro organismo una tregua dal cibo quotidiano e un’occasione per purificarsi. L’appuntamento nasce online, sui social, ed è un momento ‘virtuale’ in cui chi è Fruttariano per scelta può aiutare con foto, esperienze e commenti chi vorrebbe diventarlo e anche chi, da onnivoro, vuole concedere una pausa al proprio corpo.

Gli organizzatori hanno anche pensato di dare vita ad una vera e propria lista di consigli utili per affrontare il giorno:

1)La frutta va consumata CRUDA.
2)E’ bene ricordare che AVOCADO, CETRIOLI, ZUCCHINE, PEPERONI, POMODORI…sono frutti. Quindi, purché crudi, possono essere consumati liberamente. I semi (noci, mandorle, arachidi non sono frutti e spesso sono cotti/tostati per essere resi appetibili).
3)Per chi non ha mai provato, in questo giorno si potrebbero verificare dei falsi “momenti di fame”, dei picchi di astinenza. In realtà si tratta solo di astinenza da abitudini perpetrate per anni, che riguardano soprattutto l’essersi nutriti di cibo cotto, salato, di cereali e prodotti sintetici. Non fateci caso:, per superare questi momenti TENETE LA VOSTRA MENTE DISTRATTA (ad esempio):
A)lavorate un’ora di più;
B)fatevi una passeggiata (il sole agevola il vostro nutrimento di vita e di energia);
C)compratevi la settimana enigmistica, leggete, guardate la tv…;
D)andate a trovare un amico/a o un parente che non vedete da molto;
E)andate al cinema;
4)E’ preferibile non utilizzare sale, olio e aceto (fate questo sforzo…siate forti). Utilizzate piuttosto, per condire, qualche spezia e il limone. Va bene anche l’aggiunta di capperi (che non sono frutti ma possono essere un’innocua eccezione) o pomodori secchi ben sciacquati (io preferisco tenerli in ammollo qualche ora).
5)Tasto dolente, ma questo è assolutamente indispensabile: NIENTE CAFFE’. Il caffè ha la capacità di vanificare tutta la magia della frutta che andrete ad assumere. Ne vale la pena? NO! Voi siete più forti di una banale ed insignificante tazzina.
6)Fa freddo: potete tenere ammollo la vostra frutta in acqua calda per qualche minuto prima di consumarla.

Un menù tipo per la giornata?


A)COLAZIONE: una bella dose di ananas... o per chi se la sente anche mezzo litro di arancia.... (per i più coraggiosi consiglio di iniziare la giornata con acqua tiepida ed un limone e mezzo spremuto, e poi mangiare due ore dopo);
B)SPUNTINO in mattinata: 2-3 banane e datteri... o 2 mele;
C)PRANZO: macedonia mista di mele, pere, banane, datteri e concediamoci un pizzico di cannella con un po’ di succo di limone;
D)SPUNTINO pomeridiano: frutta disidratata (albicocca, uvetta sultanina, fichi secchi). Banane o qualunque altro frutto desideriate;
E)CENA: mega insalatona con i seguenti ingredienti: zucchine (vanno bene anche con la buccia), pomodori, avocado, peperoni, capperi, pomodori secchi. Potete aggiungere cetrioli.
Condite con abbondante limone (anche due), origano o altre spezie (curry ad esempio).
Se vi piace, potete rendere la vostra insalata più raffinata aggiungendo uno dei due ingredienti: melograno oppure mela tagliata alla julienne o a pezzettini molto piccoli. 

Il Fruit day per tanti è oramai diventato un appuntamento settimanale per depurare l’organismo e accostarsi ad un’alimentazione che non prevede il consumo di animali.

 

Noi vi consigliamo di rivolgervi sempre al proprio medico prima di fare scelte in tema di diete: sarà lui a consigliarvi in base ai vostri bisogni.

gc