Queste noci sono un toccasana

Oggi parliamo delle noci pecan, una specie americana ricca di nutrienti

WhatsApp Share

Le noci pecan sono ricche di nutrienti essenziali. Non solo, ci possono proteggere dalle malattie cardiovascolari.

Presenti nella letteratura scientifica con il nome Carya illinoinensis e native del Nord America, dove nascono spontaneamente sotto forma di alberi di grandi dimensioni, sono parte della famiglia delle Juglandaceae e si dice abbiamo preceduto i primi insediamenti umani.

Vengono chiamate comunemente noci, ma si tratta di drupe, un tipo di frutta dove la parte carnosa circonda il nucleo contenente i semi (come le ciliegie, le pesche e le prugne).

L'albero viene coltivato oggi nel sud degli Stati Uniti e del Midwest, che insieme rappresentano circa l'80% della produzione globale di noci pecan. In particolare, gli stati di Georgia, New Mexico e Texas producono almeno il 75% di tutti i pecan statunitensi sul mercato. Anche il consumo è elevato: le noci pecan sono il terzo frutto più consumato negli Stati Uniti, dietro mandorle e noci.

Contengono acidi grassi essenziali e acidi oleici, che prevengono le malattie coronariche e aiutano ad abbassare il colesterolo. Hanno almeno 17 diverse vitamine e minerali, fenoli e fitosteroli. Sono carichi di calorie e omega 6, per questo aiutano a prevenire numerose malattie, come l’ictus, l’infarto e il diabete.

Le noci pecan sono anche potenti antiossidanti e riducono le infiammazioni, un aspetto fondamentale per prevenire malattie neurodegenerative come la demenza e il morbo di Alzheimer.