Le violette selvatiche

Crescono in tutti i giardini, ma spesso non conosciamo le loro proprietà

WhatsApp Share

Per prima cosa dovremmo imparare a distinguere tra violette selvatiche e violette africane. Mentre le prime sono commestibili, le seconde sono piante d'appartamento, che possono essere tossiche una volta ingerite.

Le violette selvatiche arrivano a 6 cm di altezza, hanno fiori viola e foglie a forma di cuore, ma possono avere fiori di altre tonalità o perfino bianchi. Aggiunte all'insalata, danno un sapore dolce e rinfrescante, ma potrebbero anche essere aggiunte ai panini o essere utilizzate per fare le violette candite, gelatina, sciroppo o aceto.

I petali contengono vitamine A e C, insieme ad altre vitamine e minerali. Già nel 1885, uno studio confrontava il loro contenuto di vitamina C con quello delle arance e il contenuto di vitamina A con quello degli spinaci. Dalle foglie basali della violetta, se raccolte in primavera, si ottiene il doppio di vitamina C rispetto allo stesso peso dell'arancia e più del doppio della quantità di vitamina A se confrontate con gli spinaci

Oltre ai petali, si possono consumare anche le foglie: sono nutrienti e, a livello di sapore, molto più interessanti se consumate crude. Possono aiutare ad eliminare gli elementi di scarto dal corpo e rimuovere le tossine stimolando le ghiandole linfatiche. Aiutano nel trattamento di raffreddori, mal di gola, infezioni al seno o a ridurre semplicemente le infiammazioni. Hanno anche proprietà antisettiche e per questo vengono utilizzate per confezionare pomate.

SCIROPPO DI VIOLETTA SELVATICA

Ingredienti:
2 tazze di acqua bollente
2 tazze d'acqua fredda
4 tazze di violette selvatiche
6 tazze di zucchero
1 limone (spremuto e filtrato)

Metti i petali viola in una ciotola profonda e versaci sopra l'acqua bollente. Metti un piatto pesante sopra i petali, per tenerli sommersi.Posiziona la ciotola in un'area priva di correnti d'aria, a temperatura ambiente, per 24 ore.

Filtra l'infuso in una ciotola. Spremi lo sciroppo dai petali.

Aggiungi il succo di limone, lo zucchero e l'acqua in una casseruola. Fai bollire la miscela finchè non diventa densa. Metti l'infuso di violetta e porta a ebollizione per 10 minuti o fino a quando si addensa.

Trasferisci lo sciroppo in bottiglie sterili. Lascia raffreddare, sigilla e conserva in frigo. Usa lo sciroppo di violetta quando mangi frutta fresca o crepes, per dare sapore.