Le mucche alimentate con cibo bio producono un latte più tollerabile

Secondo uno studio, le mucche nutrite a erba assimilano più vitamina A che può proteggere i consumatori dagli allergeni del latte

WhatsApp Share

Il latte vaccino è uno degli alimenti che causa maggiori reazioni allergiche nei bambini. Spesso l’insorgenza dei sintomi si verifica nel primo anno di vita e, nella maggior parte dei casi, vengono superati nell’età adulta. Tuttavia, i bambini che hanno sofferto di allergia al latte hanno un rischio più elevato di sviluppare eczema atopico, allergia alle uova o asma allergica. Per questo, è importante comprendere gli eventi critici che portano all’intolleranza o alla sensibilizzazione.

Una recente ricerca ha rivelato che il latte delle mucche alimentate con cibo biologico - che contiene acido retinoico, un metabolita che interviene nelle funzioni della vitamina A – possiede elementi che inibiscono la reazione allergica. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports e hanno riguardato, in particolare, il rapporto tra l’allergene beta-lattoglobulina (Bos d 5) e la risposta immunitaria.

Il latte prodotto dalle mucche allevate secondo il metodo biologico non attivava la risposta immunitaria dei soggetti che lo consumavano, a differenza del latte “normale”, perché il Bos d 5 si legava all’acido retinoico, diventando innocuo.

Non è la prima volta che la scienza trova evidenze rispetto alla superiorità del latte biologico su quello non biologico. Secondo altri studi, infatti, il latte bio contiene più omega-3 (65%) rispetto al latte tradizionale.