Italiani sempre più attenti ad evitare lo spreco alimentare

 

Si moltiplicano le iniziative per evitare lo spreco alimentare: 6 italiani su 10 attenti ad evitare spreco

 

WhatsApp Share

Non tutto il male vien per nuocere. Nemmeno la crisi. Complice il periodo di difficoltà economica che stanno vivendo, ben sei italiani su dieci (60%) hanno diminuito o annullato gli sprechi domestici nel 2014, anche se tanto resta da fare. Dall'indagine Coldiretti/Ixe', infatti, si evidenzia che ogni italiano ha buttato nel bidone della spazzatura ben 76 chili di prodotti alimentari durante l'anno.

Tra il 60% degli italiani che ha diminuito gli sprechi, secondo quanto riportato da Coldiretti/Ixè, il 75% fa la spesa in modo più oculato, il 56% utilizzando gli avanzi nel pasto successivo, il 37% riducendo le quantità acquistate, il 34% guardando con più attenzione la data di scadenza e l'11% donando in beneficenza.

L'attenzione agli sprechi non riguarda solo le famiglie e le mura domestiche: un italiano su tre (33%) quando esce dal ristorante non ha problemi a portarsi a casa gli avanzi con la cosiddetta 'doggy bag', anche se tra questi solo il 10% lo fa regolarmente, mentre il 23% solo qualche volta.

Non solo. Sono sempre più anche le iniziative per la raccolta dei cibi avanzati in ristoranti, mense e pizzerie ma anche di prodotti vicini alla scadenza offerti da negozi e supermercati da destinare ai più bisognosi.

gc